Chi Siamo


BEHUMAN è il marchio nato nel 2018 dal sodalizio fra Letizia Maraini e Anna D'Anzi, con la mission di realizzare prodotti originali pensati e creati da persone che vivono in situazioni di difficoltà.

“Reduci da anni di esperienza nell’inclusione lavorativa abbiamo voluto scommettere su una versione innovativa e imprenditoriale dell’empowerement per le categorie fragili. Crediamo che il lavoro sia l’unico strumento di riscatto per uscire dall’invisibilità”.

Nasce così una filiera di produzione totalmente made in Italy, formata da realtà artigianali e talenti "invisibili" ai quali, altrimenti, non sarebbe garantito un futuro lavorativo. L'obiettivo di BEHUMAN è che la qualità, la bellezza e la giustizia sociale, diventino il criterio di scelta nell'acquisto di un prodotto di moda.

Per questo motivo BEHUMAN ha ricevuto nel 2020 una menzione speciale da parte della Camera di Commercio di Roma, in considerazione del suo particolare valore sociale. Ed è con questa visione di solidarietà e ricerca che l'azienda investe parte del suo fatturato nell'assunzione dei talenti che grazie a BEHUMAN acquisiscono dignità e autonomia.

Piccole ma con una grande storia, le nuove borse Wafaa di Behuman nascono dall’idea che è il contenuto emotivo di un oggetto che ne stabilisce il fascino. Realizzate artigianalmente con pellami di altissima qualità, le Wafaa sono l’espressione tangibile del concetto di lusso consapevole.

A mano o a tracolla, le mini bag prendono il nome dalla loro creatrice, Wafaa, giovane designer marocchina che, traendo ispirazione dall’estetica contemporanea, ha sviluppato un’impugnatura dalla geometria particolare e immediatamente riconoscibile.

Un elemento giocoso caratterizza la Wafaa di questa stagione. Un esclusivo charm fatto con fiori in pelle, dipinti a mano e firmati direttamente da Tommy, un artista che li ha colti nel giardino dei suoi tanti pensieri ribelli.

Ogni Wafaa è un “contenitore di ottimismo” che porta punteggiature di colore in un orizzonte spesso troppo grigio e monotono.

Dietro ogni borsa c’è il lavoro creativo e silenzioso di persone che, per varie circostanze, sarebbero considerate “invisibili”. Quindi, scegliere una Wafaa significa sfidare i luoghi comuni dettati dall’apparire.

“Diventare una stilista è sempre stato il mio sogno sin da piccola” – dichiara Wafaa Moukabil – “Nel mio paese d’origine però non ho avuto possibilità di realizzare questo sogno. Al mio arrivo in Italia ho cominciato a studiare formandomi come modellista di abbigliamento presso l’Accademia Ida Ferri e come modellista di accessori presso l’Accademia Koefia. Vorrei ringraziare Behuman per l’opportunità di lanciarmi nel mondo del design di moda”.

***

BEHUMAN is the brand founded in 2018 through the partnership between Letizia Maraini and Anna D'Anzi, with a mission to develop original products conceived and created by people living in difficult situations.

"Veterans of years of experience in relation to inclusivity in the workplace we wanted to take a gamble on an innovative and entrepreneurial version of empowerment for fragile categories. We believe that work is the only means of redemption for emerging from invisibility".

Thus, a production supply chain totally made in Italy was born, composed of craft enterprises and "invisible" talents, who otherwise would not have been guaranteed a future in the workplace. BEHUMAN'S goal is, that quality, beauty and social justice become the selection criteria in the buying of a fashion product.

For this reason in 2020 BEHUMAN was awarded a special nomination by the Rome Chamber of Commerce, in consideration of its particular social value. It is with this vision of solidarity and research that the company invests part of its revenues in the creativity of designers who thanks to BEHUMAN achieve dignity and independence.

Small yet big in the history of their making, the new Wafaa handbags by Behuman were born from the idea that the emotional content of an object is what makes it charming. Handcrafted using the highest quality leather, Wafaas are a tangible expression of the concept of conscious luxury.

Hand held or worn cross body, these mini bags take their name from their creator, Wafaa, a young Moroccan designer who, drawing inspiration from contemporary beauty, has developed a particular geometric and immediately recognizable handle.

A playful element characterizes this season's Wafaa. An exclusive charm composed of hand-painted leather flowers, signed in person by Tommy, an artist who has picked them in the garden of his many rebel thoughts.

Each Wafaa is a "vessel of optimism" that brings speckles of color to an often too grey and monotonous horizon.

Behind each handbag is the creative and silent work done by people who, in different circumstances, would be considered "invisible". So, choosing a Wafaa means challenging the clichés dictated by appearances.

"Becoming a designer has always been my dream since I was a child" - states Wafaa Moukabil - "In my country of birth however I did not have the chance to make this dream a reality. Upon arriving in Italy I began to study and trained as an apparel pattern maker at the Ida Ferri Academy and as an accessory model maker at the Koefia Academy. I would like to thank Behuman for this chance to break into the world of fashion design".